RAI: GIULIETTI, CATTANEO SFIDA IL BUON SENSO
RAI: GIULIETTI, CATTANEO SFIDA IL BUON SENSO
'NECESSARIO NUOVO DIRETTORE GENERALE'

Roma, 11 ago. - (Adnkronos) - ''Il direttore generale della Rai Cattaneo, con la sua intervista concessa oggi a 'Repubblica', non sfida certo il Parlamento e la Commissione Parlamentare di Vigilanza, ma piuttosto il buon senso, il rispetto dovuto alle istituzioni e soprattutto l'azienda medesima che meriterebbe ben altra direzione. Con le sue parole Cattaneo si e' confermato non come il direttore generale di una azienda pagata da tutti i cittadini, ma come il capo del servizio d'ordine mediatico dell'ala piu' estrema del centro destra, una sorta di Calderoli della tv''. Lo afferma il diessino Giuseppe Giulietti, componenete la Commissione di vigilanza.

''Spiace -ha aggiunto Giulietti- sul piano industriale, che per il futuro dell'azienda il suo direttore generale veda ormai solo una progressiva subalternita' a Sky e soprattutto a Mediaset; ed anche sulla futura presenza della Rai nel delicato settore dei diritti sportivi e della medesima gestione delle prossime olimpiadi, Cattaneo non sia in grado di dare alcuna rassicurazione al servizio pubblico''. ''L'intervista di oggi -ha concluso Giulietti- e' la conferma che, nel prossimo mese di settembre sara' necessario dare all'azienda un nuovo gruppo dirigente, a partire proprio dalla figura del direttore generale''.

(Stg/Ct/Adnkronos)