GOLF: AL VIA L'U.S. PGA CHAMPIONSHIP, ULTIMO MAJOR STAGIONALE
GOLF: AL VIA L'U.S. PGA CHAMPIONSHIP, ULTIMO MAJOR STAGIONALE
ELS E SINGH TENTERANNO DI TOGLIERE A TIGER WOODS LA LEADERSHIP MONDIALE

Roma, 11 ago. (Adnkronos) - Ai nastri l'86/a edizione dell'U.S. PGA Championship (12-15 agosto), il quarto e ultimo major stagionale che si disputa sul percorso del Whistling Straits a Sheboygan nel Wisconsin. L'interesse del torneo si focalizza soprattutto sulle possibilita' che si offrono a Ernie Els e Vijay Singh di togliere a Tiger Woods la leadership mondiale. Il campione di colore, pero', dopo nove major senza vittoria e un periodo di gioco piuttosto deludente, e' sembrato in ottima condizione nell'ultima uscita, anche se la vittoria e' andata a Singh. E non e' escluso che possa tornare al successo deludendo i suoi piu' forti rivali proprio in dirittura d'arrivo. Vincendo, il fijiano puo' divenire numero uno mondiale a patto che Woods esca al taglio e che Els non arrivi secondo. Il sudafricano ha piu' opzioni: opera il sorpasso se conquista il titolo e Woods non arriva secondo, ma ottiene lo stesso risultato classificandosi secondo in solitudine con Woods oltre il 16? posto oppure secondo in compagnia con Woods eliminato al taglio.

Tutte queste congetture, naturalmente, debbono anche avere l'avallo degli altri big, tra i quali Phil Mickelson ha una voglia matta (e le possibilita') di assicurarsi il secondo major stagionale e in carriera. E probabilmente e' quello che merita piu' credito in ragione dei precedenti di quest'anno: primo al Masters, secondo nell'U.S. Open e terzo nell'Open Championship. Non si possono negare chances a Davis Love III, Sergio Garcia, David Toms, Mike Weir e Padraig Harrington, anche se non appaiono al momento in forma smagliante, mentre tra i possibili outsider il piu' gettonato e' Todd Hamilton dopo lo scherzo fatti ai big nell'Open britannico. Si candidano per buoni piazzamenti S.K.Ho, Shigeki Marujama e Bernhard Langer, al quale la carica di capitano europeo in Ryder Cup sembra aver ridato gli stimoli giusti sul campo, mentre Colin Montgomerie si gioca gli ultimi spiccioli su quel major che rischia di non entrare piu' nel suo palmares. Montepremi superiore ai sei milioni di dollari, ma sara' annunciato in corso d'opera.

(Riz/Opr/Adnkronos)