OLIMPIADI: USA, NUOTATORI DOPATI A SYDNEY? NON SAPPIAMO NULLA
OLIMPIADI: USA, NUOTATORI DOPATI A SYDNEY? NON SAPPIAMO NULLA
SOSPETTI SU RAPPORTI TRA ALCUNI ATLETI E UN NUTRIZIONISTA

Atene, 11 ago. (Adnkronos/Dpa) - ''Nuotatori dopati a Sydney? Non sappiamo nulla''. Gus Wielgus, direttore generale della nazionale statunitense di nuoto, replica cosi' alle notizie relative al rapporto, nei Giochi di quattro anni fa, tra alcuni atleti del team e il nutrizionista Glen Luepnitz.

In Australia, l'esperto avrebbe fornito assistenza a nuotatori come Misty Hyman, Jenny Thompson e Dara Torres. Luepnitz, in particolare, avrebbe dato ai nuotatori venti differenti integratori da assumere quotidianamente ad orari regolari e in abbinamento con alimenti specificamente scelti. Nel 'menu' ci sarebbe stato anche un aminoacido, la glutammina, in grado di stimolare l'aumento della produzione di ormone della crescita (Gh).

''Siamo a conoscenza delle voci relative a Glen Luepnitz, che non era membro dello staff ma che aveva alcuni legami con singoli componenti della nazionale di nuoto del 2000'', dice Wielgus. ''La federazione di nuoto non e' assolutamente a conoscenza di alcuna attivita' impropria che avrebbe implicato l'uso di sostanze proibite tra i nostri atleti alle Olimpiadi di Sydney. Chiunque sia in possesso di informazioni specifiche, contatti l'agenzia mondiale antidoping (Wada) o l'agenzia statunitense (Usada). Se noi dovessimo entrare in possesso di informazioni relative a queste voci, le gireremmo immediatamente a Wada e Usada''.

(Gro/Opr/Adnkronos)