INFLAZIONE: CONFCOMMERCIO, CARO PETROLIO 'BLOCCA' LA RIDUZIONE
INFLAZIONE: CONFCOMMERCIO, CARO PETROLIO 'BLOCCA' LA RIDUZIONE

Roma, 30 ago. (Adnkronos) - Ferme le componenti interne, soprattutto l'alimentare, e ancora tensioni del caro-petrolio che rischiano di compromettere la diminuzione dell'inflazione: questo il commento del Centro Studi Confcommercio sulle anticipazioni delle citt? campione relative all'inflazione di agosto.

Infatti, la situazione relativa ai prezzi dei prodotti petroliferi rischia non solo di compromettere le possibilit? di rientro dell'inflazione, ma anche di "annullare" le possibilit? di crescita del sistema, che gi? sconta una dinamica della domanda per consumi da parte delle famiglie molto debole.

Per le vendite al dettaglio di giugno, diffuse oggi dall'Istat, infatti, si tratta solo di un modestissimo recupero dopo la pesante flessione di maggio. In termini reali, cio? al netto della variazione dei prezzi, la crescita di giugno 2004 rispetto allo stesso mese del 2003 ? di appena lo 0,5%, sintesi di un -0,6% nell'alimentare e di un +0,7% nel non alimentare. (segue)

(Rem/Gs/Adnkronos)