AN: URSO - SERVE NUOVA CLASSE DIRIGENTE, FINI LA FARA' CRESCERE
AN: URSO - SERVE NUOVA CLASSE DIRIGENTE, FINI LA FARA' CRESCERE
SI INVESTA SU FAMIGLIA E NATALITA', SI RIPENSI IL NUCLEARE

Roma, 30 ago. (Adnkronos) - ''Fini non si e' mai allontanato dal partito. Quando si parla di ritorno significa solo rimarcare una maggiore attenzione del leader. Ad esempio per una classe dirigente nuova, fatta di tanti giovani, che deve ancora crescere''. Lo afferma in un'intervista al 'Corriere della Sera' Adolfo Urso, viceministro delle Attivita' produttive, sottolineando che ''An, come tutti i partiti, ha bisogno di una classe dirigente sempre piu' ampia. A partire dai ventenni e dai trentenni''.

''La destra -dice Urso- deve essere la spinta propulsiva nel campo delle riforme e della modernizzazione. A partire dallo sviluppo economico''. ''Con il ministro Siniscalco -aggiunge- oggi esiste un metodo nuovo, sul modo in cui si formano le decisioni, che autorizza a essere piu' ottimisti. Non parlo di concertazione, ma di confronto e di corresponsabilita', con le parti sociali, sulle strategie del Paese. Da An, a partire dalla prossima Finanziaria, mi aspetto che ponga come decisivi alcuni nodi strutturali: dalle politiche per la famiglia e la natalita', la piu' bassa nel mondo in Italia, al ripensamento delle scelte per il nucleare, sino alla defiscalizzazione per gli investimenti in ricerca e sviluppo delle imprese. Oggi acquistiamo energia nucleare dalla Francia e dalla Slovenia, da impianti che stanno a cento chilometri dai nostri confini. L'Italia pensa al proprio quotidiano da troppo tempo. Programmare il futuro deve essere il tratto distintivo di Alleanza nazionale''.

(Mig/Pe/Adnkronos)