EMILIA ROMAGNA: FI, NO A USO COMPUTER COMUNALI PER ATTIVITA' DI PARTITO
EMILIA ROMAGNA: FI, NO A USO COMPUTER COMUNALI PER ATTIVITA' DI PARTITO
SALOMONI, MANCANZA RISPETTO FUNZIONE CIVICA ATTIVITA' AMMINISTRATIVE

Bologna, 30 ago. - (Adnkronos) - Un regolamento di comportamento che preveda sanzioni disciplinari sull'utilizzo di strumenti istituzionali pubblici per fini privati o di partito. Questa le richiesta formulata in un'interrogazione dal consigliere della Regione Emilia Romagna di Forza Italia Ubaldo Salomoni, in seguito alla notizia dell'impiego, da parte di alcuni dipendenti del Comune di Bologna, del sistema di posta elettronica istituzionale per scopi partitici. ''E' indispensabile - afferma Salomoni - ribadire con chiarezza che i dipendenti delle amministrazioni pubbliche sono al servizio della collettivita' e non possono utilizzarne gli strumenti e i materiali per svolgere attivita' proprie''.

''La difficolta' a distinguere ruolo pubblico e ruolo partitico - continua Salomoni - viene alimentata nella gran parte di personale che ha una provenienza e una formazione politica di sinistra e dall'ambiente politicamente connotato in cui lavorano''. ''E' da considerarsi - conclude - un comportamento patologico in una democrazia, in quanto denota l'assenza totale di rispetto per la funzione civica delle istituzioni amministrative''.

(Stg/Ct/Adnkronos)