FECONDAZIONE: PRESTIGIACOMO, SERVE ALLEANZA PER CAMBIARE LA LEGGE
FECONDAZIONE: PRESTIGIACOMO, SERVE ALLEANZA PER CAMBIARE LA LEGGE
'NEL POLO I LAICI BATTANO UN COLPO, E I CATTOLICI NON FACCIANO MURO'

Roma, 30 ago. (Adnkronos) - ''I laici della Casa delle liberta' battano un colpo. Ma anche i cattolici rifuggano dalla tentazione di imporre la loro visione al paese. Ci vuole un'alleanza dei volenterosi per cambiare la legge sulla procreazione assistita''. E' quanto dichiara a 'La Repubblica' il ministro delle Pari Opportunita', Stefania Prestigiacomo, che spiega ''da decenni, tutte le volte che si e' discusso di fecondazione assistita, il dibattito in Parlamento si e' trasformato in uno scontro tra laici e cattolici. Un errore. Era pero' necessario, dopo trent'anni dalla nascita del primo bambino in provetta in Italia, regolamentare le tecniche''.

Quanto al referendum, sul quale si e' mobilitato il fronte laico dopo sei mesi dall'approvazione delle norme sulla provetta, il ministro delle Pari Opportunita' sostiene: ''lo ritengo non solo politicamente pericoloso per il centro destra, ma anche l'inizio di una crociata e di uno scontro ideologico di cui non c'e' assolutamente bisogno nel paese. So che le donne, che molte persone, anche non direttamente interessate alla procreazione assistita, hanno avvertito questa legge come profondamente illiberale su certi punti e lesiva della salute della donna''. Secondo la Prestigiacomo, ''si tratta di affrontare il problema della fecondazione senza pregiudiziali ideologiche. Sono per uno Stato liberale - conclude il ministro - in cui fissati alcuni paletti per le pratiche estreme, si lascia libero il cittadino senza limitare le sue scelte''.

(Stg/Pe/Adnkronos)