IRAQ: CACCIARI, LA SINISTRA SCOPRE CHE GLI USA SONO MEGLIO DI SADDAM
IRAQ: CACCIARI, LA SINISTRA SCOPRE CHE GLI USA SONO MEGLIO DI SADDAM
E' EVIDENTE, ORA PERO' PENSIAMO A GIUNGERE ALLE ELEZIONI DEMOCRATICHE

Roma, 30 ago. (Adnkronos) - ''E' evidente che e' meglio una democrazia americana che Saddam, percio' smettiamola con le categorie morali e ragioniamo di politica''. E' quanto dichiara l'esponente della Margherita Massimo Cacciari, commentando con il 'Quotidiano Nazionale' le dichiarazioni di Riccardo Barenghi sul 'Manifesto', dove ha scritto ''tra un Iraq liberato a colpi di teste tagliate e un Iraq occupato dagli americani, io scelgo la seconda ipotesi''. Posizione piu' etica che politica, ma che ha gia' fatto alzare muri a sinistra.

''Che la sinistra non cominci a flagellarsi per le dichiarazioni di Barenghi - sostiene Cacciari - speriamo che la prendano con una certa leggerezza''. Ora, spiega l'esponente della Margherita, ''l'unica strada utile e' quella di cercare di giungere alle elezioni democratiche in Iraq il piu' rapidamente possibile e di mantenervi, fintanto che il governo in qualche modo legittimato lo vorra', una forza di pace keeping. Naturalmente diretta dall'Onu''. ''Ogni altra prospettiva - conclude Cacciari - sarebbe assolutamente irrealistica, anche se fosse auspicabile. E' evidente che Bush non se ne andra' mai e, viceversa, se dovessero andarsene tutti, in Iraq c'e' il pericolo che si scateni una guerra civile micidiale''.

(Stg/Gs/Adnkronos)