PPE: TABACCI, ATTENZIONE A PARTITO 'INGLOBA-TUTTO'
PPE: TABACCI, ATTENZIONE A PARTITO 'INGLOBA-TUTTO'
OK A CASA ITALIANA PPE CON REGOLE DEMOCRATICHE

Telese, 30 ago. (Adnkronos) - Si' al progetto di un Ppe italiano, ma a condizione che si segua un percorso fondato su regole democratiche, dove ''sia la gente a decidere e quindi i dirigenti vengono eletti dagli iscritti o dai suoi aderenti''. Bruno Tabacci, esponente Udc e presidente della Commissione Attivita' produttive della Camera non chiude la porta alla 'Casa italiana del Ppe' rilanciata in questi giorni da Forza Italia.

Arrivando a Telese per l'apertura della Festa dell'Udeur, Tabacci vede con favore questo progetto purche' non si trasformi in un partito unico del centrodestra 'ingloba-tutto': ''e' giusto in un momento cosi' carente della politica fare una riflessione approfondita sui temi del popolarismo. Da questa riflessione nasce poi l'esigenza di costruire un partito di centro, antagonista alla sinistra, ma capace di costruire su basi democratiche il suo ruolo nel paese''.

L'Udc teme che Berlusconi possa inglobarvi? ''No -replica- se si parte da un partito popolare democratico non mi ingloba nessuno, anche perche' io non sono inglobabile... Non voglio che sia il capo a nominare. Sono nato in un partito dove i dirigenti erano eletti dagli iscritti''. (segue)

(Vam/Ct/Adnkronos)