NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - LA CRONACA (4)
NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - LA CRONACA (4)

Bari. I presunti responsabili di alcuni efferati fatti di sangue avvenuti a Bari tra l'estate e l'autunno dell'anno scorso, in particolare dell'omicidio di Gaetano Marchitelli, il sedicenne ucciso per errore il 2 ottobre del 2003 nel quartiere di Carbonara, vengono arrestati in queste ore da Carabinieri e Polizia. L'operazione e' coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Bari. L'omicidio del giovane studente, che la sera lavorava in una pizzeria del popoloso quartiere alla periferia del capoluogo pugliese, avvenne nell'ambito di una guerra tra i clan rivali degli Strisciuglio e dei Di Cosola. Nei giorni successivi all'omicidio la Squadra Mobile arresto' uno dei presunti partecipanti all'agguato Domenico Masciopinto, pluripregiudicato di 19 anni, nipote del capoclan Antonio Di Cosola. I veri obiettivi dell'agguato erano Raffaele e Michele Abbinante, che rimasero seriamente feriti insieme a un altro ragazzo innocente di 14 anni. Sarebbero 14 le ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip Dinda Carrieri su richiesta del pm Desiree Di Geronimo. (segue)

(Pab/Opr/Adnkronos)