NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - L'INTERNO (4)
NOTIZIE FLASH: 1/A EDIZIONE - L'INTERNO (4)

Roma. Le retribuzioni contrattuali orarie dei lavoratori dipendenti sono aumentate in luglio dello 0,6% rispetto a giugno 2004. L'incremento rispetto lo stesso mese del 2003 e' del 3,2%. Lo rende noto l'Istat. L'indice delle retribuzioni contrattuali orarie dei lavoratori dipendenti, osserva l'Istat, e' risultato pari a 109,9. L'aumento registrato nel periodo gennaio-luglio, relativamente al corrispondente periodo dell'anno precedente, e' del 2,8%. L'aumento congiunturale delle retribuzioni contrattuali, precisa l'Istituto, ''incorpora gli effetti economici determinati dagli aumenti tabellari previsti da alcuni contratti vigenti, dall'introduzione dell'elemento retributivo individuale per i dipendenti delle poste e dall'entrata in vigore di cinque nuovi accordi''. I primi includono i miglioramenti programmati per i dipendenti regolati dai seguenti contratti: editoria giornali, energia elettrica, attivit? ferroviarie, telecomunicazioni, pulizie locali, lavanderia e tintoria. Tra i contratti recepiti a luglio, quattro danno luogo a contestuali miglioramenti economici: quello dei dipendenti delle imprese minerarie, delle industrie del legno e prodotti in legno, del commercio e delle agenzie fiscali. Per il rimanente contratto recepito a luglio, che riguarda i dipendenti delle radio e televisioni private, i miglioramenti retributivi scatteranno invece da settembre 2004. (segue)

(Pab/Opr/Adnkronos)