ARCHITETTURA: MARCHE, UNA GUIDA SULL'ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE (2)
ARCHITETTURA: MARCHE, UNA GUIDA SULL'ARCHEOLOGIA INDUSTRIALE (2)
LA PUBBLICAZIONE SUDDIVIDE I SITI INDUSTRIALI PER TIPI DI ARCHITETTURE

(Adnkronos) - Questa pubblicazione contiene la cartina regionale per tipi di architetture (industria dismessa, i laterizi, la carta, lo zolfo, la seta, i trasporti e una miscellanea) e un elenco per aree geografiche provinciali. Una scelta allettante dei siti, tutti illustrati da 80 belle foto, a colori e in bianco e nero, per dare un valido indirizzo alla comprensione del recente passato industriale.

E' un modo per invogliare alla scoperta di un patrimonio di storia, cultura e tradizioni unico e originale, che vede in due province, quella di Ancona e di Macerata quelle con il maggior numero di siti selezionati, rispettivamente 28 e 26 luoghi di archeologia industriale. L'invito della guida, piu' che a una visita diretta di questi edifici in gran parte in degrado e di proprieta' privata, e' a riscoprire un'architettura troppo spesso dimenticata e a compiere un viaggio virtuale nella memoria e nelle tradizioni.

L'arco temporale interessato e' stato circoscritto agli anni che vanno dall'Unita' di Italia alla meta' del Novecento comprendendo solo gli edifici sorti o attivi in questo periodo. ''Oggi il patrimonio regionale, che pure stupisce per la varieta' e la diffusione dei suoi monumenti del lavoro -scrive il curatore della pubblicazione Bruge'- rispecchia solo in parte la ricchezza del tessuto produttivo tra Otto e Novecento''.

(Ama/Pe/Adnkronos)