BOLOGNA: TROVATO CADAVERE IN DECOMPOSIZIONE DI UN UOMO
BOLOGNA: TROVATO CADAVERE IN DECOMPOSIZIONE DI UN UOMO
SUL CORPO NESSUN SEGNO DI VIOLENZA O TRACCE DI PROIETTILI

Bologna, 31 ago. (Adnkronos) - Ritrovato il cadavere in avanzato stato di decomposizione di un uomo non ancora identificato, in via dell'Industria, alla periferia di Bologna, vicino al negozio 'Decathlon'. Il corpo si trovava rivolto con la faccia a terra, vicino ad alcuni mucchi di terreno, nell'area di un cantiere di un capannone industriale in costruzione, chiuso da circa dieci giorni. Vicino al cadavere, scoperto da alcuni operai nella serata di ieri, e' stato rinvenuto un tesserino plastificato appartenente a Belhadj Kaddour, cittadino slovacco, della localita' di Snina, nato il 22 luglio del 1956, e un accendino.

Su quanto accaduto stanno indagando i carabinieri che escludono una morte violenta. Dai rilievi effettuati sul corpo, non risulta infatti al momento nessun segno di violenza, ne' tracce di proiettili, ne' morte per overdose, e gli indumenti indossati dall'uomo, scarpe da ginnastica, pantaloni e maglietta nera, oltre a una camicia dello stesso colore ritrovata a un metro dal cadavere, risultano intatti. Secondo il parere del medico legale, l'uomo sarebbe morto da minimo quattro giorni. Nessuna denuncia di scomparsa e' stata presentata per ora in citta', dove comunque non risultano nemmeno richieste di permessi di soggiorno a nome Belhadj Kaddour.

(Stg/Ct/Adnkronos)