CACCIA: ZARATTI, DECRETI REGIONE LAZIO CONTRO FAUNA SELVATICA
CACCIA: ZARATTI, DECRETI REGIONE LAZIO CONTRO FAUNA SELVATICA

Roma, 31 ago. (Adnkronos)- ''Si autorizza la caccia alla starna che appena ventitre giorni prima era stata preclusa in quanto a rischio d'estinzione. Si permetteranno gli abbattimenti dei fagiani a gennaio, ovvero nel periodo considerato essenziale per la riproduzione, mettendo in pericolo i ripopolamenti intrapresi dall'amministrazione provinciale. E, oltre a questo, si ignora il parere dell'Istituto Nazionale della Fauna Selvatica consentendo la caccia al colombaccio e non considerando il fatto che il prelievo anticipato incidera' esclusivamente sulle popolazioni nidificanti in regione''. E' quanto afferma l'assessore all'Ambiente della Regione Lazio che in merito alla preapertura della caccia invita ''la Regione Lazio a ritirare i suoi atti forzati sul calendario venatorio altrimenti andremo davanti al Tar''.

''Sono preoccupato - conclude Zaratti - per una politica regionale che vuol depredare la fauna che gia' subira' un colpo oltre che il primo anche il 4 e 5 settembre con la preapertura gia' consentita a tortora, merlo, cornacchia grigia, gazza e ghiandaia. Decreti frettolosi che potranno accontentare qualcuno ma che non fanno il bene di tutti nella gestione dell'ambiente''.

(Ala/Pe/Adnkronos)