COSENZA: BARILE, MOZIONE IN CONSIGLIO COMUNALE SU CORTE D'APPELLO
COSENZA: BARILE, MOZIONE IN CONSIGLIO COMUNALE SU CORTE D'APPELLO
CAPOGRUPPO CDL, OPPORTUNA ISTITUZIONE SEDE AUTONOMA

Cosenza, 31 ago. (Adnkronos) - ''Una vicenda cosi' importante ha fatto registrare la distrazione del governo Prodi e del governo Berlusconi e prova ne e' l'assenza dell'esecutivo in sede di definizione legislativa in Commissione Giustizia allorche' si discuteva dell'inserimento di Cosenza, penalizzata in favore di province come Lucca e Caserta che non hanno alcuna tradizione giuridica''. E' uno dei passi politici della relazione con la quale questa sera Mimmo Barile, leader della Casa delle Liberta' in seno al consiglio provinciale di Cosenza, illustrera' la mozione con la quale chiede all'esecutivo l'istituzione di una sede autonoma della Corte D'Appello di Cosenza.

Nella disamina introduttiva Barile precisa che '' Cosenza e la sua provincia sono i piu' grandi di Catanzaro, Vibo e Crotone, e che l'ostruzionismo campanilistico di Catanzaro deve avere fine ''. Anche perche' sostiene Barile, ''il 50% del contenzioso trattato dalla Corte D'Appello di Catanzaro riguarda Cosenza ed attualmente nell'organico di Catanzaro risultano presenti appena 16 consiglieri sui 28 previsti in organico''. Il leader della Cdl ritiene che ''Il disegno di legge 2811, a firma dei senatori Gentile, Alberti Casellati, Cirami, Nocco e Giuliano, sia quello piu' esaustivo, perche' prevede l'istituzione della sede autonoma'' ed auspica un voto unanime da sottoporre ''all'onorevole Jole Santelli, sottosegretario cosentino alla Giustizia, al fine di sensibilizzare il Governo ed il Parlamento ad una scelta non piu' differibile''.

(Prs/Pe/Adnkronos)