EUTANASIA: FLAMIGNI, SE LA VITA E' DOLORE E' L'UNICA SCELTA POSSIBILE
EUTANASIA: FLAMIGNI, SE LA VITA E' DOLORE E' L'UNICA SCELTA POSSIBILE
NON ESISTE ALTRA COMPASSIONE VERAMENTE UMANA

Roma, 31 ago. - (Adnkronos) - ''Quando nella vita di qualcuno non c'e' altro che una sofferenza infinita, attimo per attimo, se non c'e' uno spiraglio accettabile, l'unica scelta di compassione e di pieta' e' quella dell'eutanasia''. E' quanto dichiara il ricercatore Carlo Flamigni, uno dei pionieri della fecondazione assistita, commentando con 'La Repubblica' la decisione olandese di estendere l'eutanasia ai pazienti di eta' inferiore ai 12 anni. ''La decisione presa in Olanda - spiega Flamigni - non riguarda, ad esempio, i bambini down, che cambiano le nostre condizioni di vita, ma riescono a interagire con il mondo esterno, vivere gli affetti e anche le gioie della vita per quanto e' possibile''.

''Qui ci troviamo alle prese - prosegue il ricercatore - con malattie incurabili che provocano una sofferenza atroce per il bambino e chi lo ama''. Allora, conclude Flamigni, ''bisogna interrogarsi su quello che vuol dire soffrire senza avere alcuna speranza di uscirne, per ogni secondo dell'esistenza. Lo ripeto, non c'e' altra compassione veramente umana che l'eutanasia''.

(Stg/Ct/Adnkronos)