EUTANASIA: MARZIALE, NO ALLA MORTE PER LEGGE DEI BAMBINI IN OLANDA
EUTANASIA: MARZIALE, NO ALLA MORTE PER LEGGE DEI BAMBINI IN OLANDA
PRESIDENTE OSSERVATORIO DIRITTI MINORI, MEDICINA DEVE LOTTARE PER VITA

Roma, 31 ago. - (Adnkronos) - ''Per quanto sia insopportabile assistere alla sofferenza dei bambini, non e' morale e neanche etico determinarne la morte per legge''. Lo afferma il presidente dell'Osservatorio sui Diritti dei Minori, Antonio Marziale, rispetto all'autorizzazione alla pratica dell'eutanasia da applicare ai bambini che la giustizia olandese ha conferito ad una clinica universitaria di Groningen.

''La medicina deve lottare per la vita -ha continuato Marziale- e giammai per la morte. Decretare il decesso di un bambino, con tutte le implicazioni soggettive di coscienza, significa sancire la resa incondizionata della scienza. Non e' ammissibile che la cultura occidentale resti silente davanti ad una simile capitolazione del valore della vita. La decisione della giustizia olandese, comunque sovrana ed indipendente, non puo' e non deve essere riconosciuta come valore intrinseco europeo ed e' per tale ragione che rivolgo un accorato appello alla delegazione italiana al Parlamento Europeo affinche' si adoperi a far recedere l'Olanda dalla 'morte dei bambini per legge'.

(Stg/Ct/Adnkronos)