EUTANASIA: PRESIDENTE CHIRURGHI, NO A ENTI PADRONI DELLA VITA
EUTANASIA: PRESIDENTE CHIRURGHI, NO A ENTI PADRONI DELLA VITA
CROCE, NEMMENO I GENITORI PADRONI DI VITA FIGLIA

Milano, 31 ago. (Adnkronos/Adnkronos Salute) - ''Sono fermamente contrario alla decisione presa dalle autorit? olandesi. Una decisione che introduce un concetto veramente aberrante: un ente statale decide se togliere o no la vita a un bambino colpito da un male incurabile. Cio? un ente addirittura padrone di una vita. Ma di una vita non ? padrone nemmeno il padre, nemmeno la madre, che pure quella vita ha generato''. Lo sottolinea il professor Enrico Croce, presidente della Societ? italiana di chirurgia (Sic), 'bocciando' l'apertura in Olanda all'eutanasia per i bambini.

''Esprimo un parere personale -- continua Croce -- come medico che ogni giorno ? a contatto con i momenti estremi della vita. Un parere da cattolico - dice il chirurgo - Sono per la vita e non per la morte. Sono per la medicina con la M maiuscola, che si batte per la vita. E proprio la medicina di oggi ? in grado di dare, con le terapie antidolore pi? avanzate, quell'aiuto di cui l'individuo ha bisogno nei momenti estremi''. Una medicina moderna deve essere in grado, insomma, di aiutare e di dare il sollievo. ''Come sono contrario all'eutanasia nell'adulto, lo sono tanto pi? nel bambino - conclude Croce - dove addirittura non c'? nemmeno la richiesta da parte dell'individuo di porre fine alle proprie sofferenze. Ma sono anche fermamente contrario all'accanimento terapeutico''.

(Sal/Pe/Adnkronos)