SCUOLA: BOLOGNA, SINDACATI DENUNCIANO 1200 RECLAMI PER GRADUATORIE
SCUOLA: BOLOGNA, SINDACATI DENUNCIANO 1200 RECLAMI PER GRADUATORIE
CGIL CISL E UIL, SBAGLIATO PUNTEGGIO PER TROPPI INSEGNANTI

Bologna, 31 ago. (Adnkronos) - Sono ad oggi sono 1200 i reclami pervenuti al Csa (Centro servizi amministrativi) di Bologna da parte di insegnanti che, all'avvio del nuovo anno scolastico, ancora non si vedono assicurato un posto di lavoro stabile. A lanciare l'allarme sono oggi Cgil, Cisl e Uil: gli insegnanti denunciano, in particolare, la redazione di punteggi 'sbagliati' all'interno delle graduatorie ufficiali. Complessivamente, quindi, in tutta Emilia Romagna ci sono all'incirca 5.000 reclami da analizzare su circa 30.000 candidati. Gli errori, evidentemente, riguardano il fatto che il punteggio e' stato calcolato 'per difetto''. Gravi difficolta', dunque, nel sistema dei controlli, che richiede un intervento urgente da parte dell'amministrazione affinche' metta in campo un controllo a tappeto delle graduatorie perche' la quantita' di errori risulterebbe troppo elevata.

E tutto questo deve essere fatto prima che prenda avvio la stagione dei ricorsi, che possono iniziare solo a graduatorie definitive. E, qualora la situazione non dovesse subire modifiche, ci si puo' dunque attendere ben 5000 ricordi al Tar per la sola Emilia Romagna, dato che rappresenterebbe un vero e proprio record. La situazione ricadrebbe poi inevitabilmente anche sui contratti di supplenza, che verranno modificati di continuo e la cui condizione sara' meramente funzionale e soggetta a ricorsi altrui. La richiesta dei sindacati, dunque, va intesa allo scopo di garantire l'inizio regolare dell'anno scolastico con il pieno rispetto dei diritti dei lavoratori precari e della continuita' del servizio che i genitori da tempo chiedono.

(Mem/Pe/Adnkronos)