SVIZZERA: CORSI DI TRUCCO IN OSPEDALE, VIA I DIFETTI (2)
SVIZZERA: CORSI DI TRUCCO IN OSPEDALE, VIA I DIFETTI (2)

(Adnkronos/Ats) - I partecipanti ai corsi hanno generalmente problemi causati da cicatrici, ustioni, macchie di depigmentazione provocate dalla vitiligine o acne. Uno dei partecipanti e' Martin Sprecher, 43enne padre di famiglia di Matzingen (TG), che da circa un anno soffre di vitiligine. Sul suo corpo si sono formate numerose chiazze chiare. ''A darmi fastidio sono soprattutto le macchie sul volto'', afferma il paziente, che non si dice affatto disturbato dall'idea di doversi truccare. Secondo il responsabile dei corsi, una lezione di 45 minuti (al prezzo di 90 franchi) e' sufficiente per imparare le tecniche per il trucco.

Nel corso della lezione, Kressig fa una dimostrazione sul paziente dell'applicazione del fondotinta e sceglie con lui il colore ideale. Il paziente prova quindi a truccarsi da solo e alla fine della seduta riceve una lista dei prodotti disponibili in farmacia che fanno al caso suo. Un set di dermocosmesi costa in media un centinaio di franchi, secondo Cristel Bolay, presidente di Flavie, l'associazione della Svizzera romanda per le vittime di ustioni. La signora Bolay, che oggi ha 31 anni, ha subito ustioni di terzo grado su gran parte del corpo all'et? di 4 anni, in seguito ad un'esplosione di gas di cui e' rimasto vittima anche il fratello.

Il trucco quotidiano per nascondere le cicatrici che ha sul volto dura ''fra i 15 e i 20 minuti, con costi per 300-400 franchi all'anno. Siamo in trattative con le casse malattia per ottenere perlomeno il rimborso delle lezioni di maquillage correttivo'', afferma. ''Col tempo mi sono abituata alle cicatrici, ma non agli sguardi della gente'', afferma la 31enne, che porta i segni delle bruciature anche sulle braccia, sulle mani e sulle gambe. ''La gente ti guarda comunque sempre in faccia. Me ne sono accorta negli scorsi giorni, quando, impegnata in un trasloco, non ho avuto il tempo di truccarmi e gli sguardi per strada erano manifesti''. (segue)

(Sin/Gs/Adnkronos)