TERRORISMO: DAMBRUOSO, TRA CLANDESTINI NON C'E' RISCHIO INFILTRATI (3)
TERRORISMO: DAMBRUOSO, TRA CLANDESTINI NON C'E' RISCHIO INFILTRATI (3)

(Adnkronos) - Dambruoso tende ad escludere anche possibili saldature tra il terrorismo islamico e l'area del terrorismo anarco-insurrezionalista. ''Una galassia cosi' numerosa e variegata che non si possono escludere saltuari contatti con soggetti presenti in Iraq prima dell'inizio della guerra -afferma Dambruoso- ma non stiamo parlando di un connubio tra due terrorismi''.

L'ex pm milanese riconosce che il fenomeno del ''terrorismo a bassa tensione'' in Italia ha raggiunto ''livelli che devono inquietare'': tra il 2001 e il 2004 c'e' stato un exploit di fatti di terrorismo a bassa tensione attribuibili all'area anarco-insurrezionalista, piu' di 100 episodi in un arco temporale breve. Ed e' anche piu' chiara l'impronta internazionalista del fenomeno. L'area anarco-insurrezionalista diventa una specie di logo, di cui chiunque puo' diventare esponente passando all'azione anche con un micro atto dimostrativo''. (segue)

(Arc/Pe/Adnkronos)