EDILIZIA: MATERA, INDUSTRIALI COMPATTI CONTRO AUMENTI FERRO
EDILIZIA: MATERA, INDUSTRIALI COMPATTI CONTRO AUMENTI FERRO

Matera, 31 ago. - (Adnkronos) - L'aumento del costo del ferro per i lavori edili e per i lavori pubblici preoccupa le associazioni degli industriali della provincia di Matera, Api (associazione piccole industrie) e Assindustria. L'aumento del costo del ferro ricade nell'attuale trend economico mondiale in cui la Cina, maggiore produttore mondiale di acciaio, incrementa la sua produzione a ritmi superiori al 21 per cento annuo, con conseguente stravolgimento del mercato in cui le materie prime si sono ridotte provocando l'impennarsi straordinario dei prezzi. I due organismi degli industriali materani fanno appello al governo che ha garantito un intervento legislativo, un decreto legge che prevede un meccanismo di compensazione degli extra-costi sostenuti dalle imprese legati all'emergenza ferro, ma finora non lo ha ancora varato.

''Ad oggi - sottolinea il vicepresidente nazionale dell'Aniem e imprenditore aderente all'Api di Matera, Mario Bitonto - nulla e' stato fatto per compensare i maggiori costi sostenuti dalle imprese che si sono aggiudicati appalti pubblici con prezzi del ferro, dell'acciaio e degli altri prodotti siderurgici notevolmente inferiori, prezzi che continuano ad aumentare in maniera esponenziale settimana dopo settimana''. Bitonto chiede al governo di ''mantenere fede agli impegni presi di un rimborso straordinario dei maggiori costi sostenuti dalle imprese edili in conseguenza dell'impennata del prezzo del ferro e dell'acciaio, si tratta dell'unico modo per salvaguardare l'equilibrio economico dell'appalto''. (segue)

(Nfr/Gs/Adnkronos)