MIELE: UNAAPI, NELL'ULTIMA CAMPAGNA PRODOTTI 120.000 QUINTALI
MIELE: UNAAPI, NELL'ULTIMA CAMPAGNA PRODOTTI 120.000 QUINTALI

Roma, 31 ago. - (Adnkronos) - Alla qualita' del miele italiano quest'anno si aggiunge anche la quantita'. Nel corso dell'ultima campagna, infatti, sono stati prodotti circa 120.0000 quintali. E' quanto afferma l'Unione nazionale associazioni apicoltori italiani. Va bene soprattutto per il millefiori e l'acacia, ma anche per il miele di agrumi, la melata e il castagno. Peggio e' andata, invece, al miele di eucalipto, ricercatissimo dai gourmet italiani e decisamente male per il miele di rododendro e gli altri 'classici' di alta montagna, che registrano bassissime rese. In particolare gli apicoltori di Siena Grosseto e Arezzo (Asga) esprimono soddisfazione per la produzione che permette al settore di risollevarsi dalle recenti ''disastrose'' stagioni.

''Un annata positiva per l'apicoltura italiana settore -spiega il presidente dell'Unaapi, Francesco Panella- che non gode di sostegni al reddito come la gran parte degli altri comparti zootecnici ed agricoli europei e che, quindi, compete sul libero mercato mondiale e che ha accolto con soddisfazione del recente rinnovo del programma europeo 2005/2007 per l'assistenza tecnica e la lotta alle patologie deliberato a Bruxelles''. La produzione italiana di miele rappresenta il 20-25% della produzione comunitaria. Sulle tavole degli italiani si consumano ogni anno quasi 400 grammi di miele a testa. Nel settore operano 75.000 apicoltori, con 1,1 milioni di alveari che ospitano una popolazione di 55 miliardi di api. Il giro d'affari dell'apicoltura italiana e' di 60 milioni di euro, ma arriva a 2,5 miliardi se si considera il servizio di impollinazione fornito dalle api all'agricoltura.

(Stg/Rs/Adnkronos)