INDIA: UCCISO UN SACERDOTE IN KERALA, CHIESA SOTTO SHOCK
INDIA: UCCISO UN SACERDOTE IN KERALA, CHIESA SOTTO SHOCK
ARCIVESCOVO THOOMKUZHY, ''QUI NON ERA MAI STATO UCCISO UN PRETE''

Roma, 31 ago. (Adnkronos) - E' sotto shock la comunita' cattolica del Kerala, nell'India Sudoccidentale, per il brutale assassinio di padre Job Chittilappilly, 71 anni, ucciso la mattina del 28 agosto nella sua residenza della parrocchia di Nostra Signora delle Grazie, nella citta' di Thuruthiparambu. Secondo le prime indagini compiute dalla polizia, riferisce l'agenzia vaticana per le missioni, Fides, padre Job e' stato trovato morto alle prime ore del mattino, ucciso da diverse ferite da taglio. Il movente resta ancora incerto ma la dinamica dell'assassino fa pensare a un'esecuzione. Nulla e' stato toccato o prelevato dalla casa del sacerdote, che per 45 anni ha svolto servizio pastorale nella comunita' cattolica di rito siro-malabarese, fortemente radicata in Kerala.

''Padre Job stava recitando il Rosario, prima della Messa che avrebbe dovuto celebrare alle 6,30, quando stato aggredito e ucciso a coltellate. La nostra comunita' diocesana e' profondamente scossa da questo evento. Non sappiamo chi possa averlo ucciso'' ha raccontato mons. James Pazhayattil, vescovo di Irinjalakuda. (segue)

(Mbr/Pe/Adnkronos)