SUDAN: ONU, PEGGIORANO LE CONDIZIONI DI VITA NEL DARFUR
SUDAN: ONU, PEGGIORANO LE CONDIZIONI DI VITA NEL DARFUR
NUOVO RAPPORTO PAM DENUNCIA SITUAZIONE ALLARMANTE

Ginevra, 31 ago. - (Adnkronos) - Le condizioni di vita per oltre 1,2 milioni di profughi del Darfur si sono aggravate a causa delle violenze, delle epidemie e delle forti piogge. E' quanto denuncia un nuovo rapporto delle Nazioni Unite, dal quale emergono alcuni dati allarmanti: sono oltre 50mila le persone morte dall'inizio del conflitto, nel febbraio dello scorso anno, e piu' di un milione quelle che sono state costrette a lasciare le proprie abitazioni per la paura di attacchi delle milizie arabe Janjawid, accusate di pulizia etnica e di massacri della popolazione nera.

''La situazione umanitaria nel Darfur continua a peggiorare, con nuove violazioni e la stagione delle piogge al culmine, che spesso ostacola e interrompe il flusso di aiuti internazionali'', ha dichiarato oggi durante una conferenza stampa a Ginevra Simon Pluess, portavoce del Pogramma alimentare mondiale (Pam), che ha espresso anche grande preoccupazione per le sorti dei tre funzionari dell'agenzia dell'Onu e altri cinque attivisti della Mezzaluna rossa dati per dispersi e che secondo Khartoum sarebbero stati rapiti. (segue)

(Ses/Pe/Adnkronos)