AN: MELONI, PARTITO DICA NO A CORRENTISMO ESASPERATO
AN: MELONI, PARTITO DICA NO A CORRENTISMO ESASPERATO
FINI DOVREBBE CONVOCARE STATO MAGGIORE PER FARE IL PUNTO

Roma, 31 ago. - (Adnkronos) - Si' alle correnti come strumento di crescita del partito, no al correntismo esasperato ed alle sue degenerazioni. E' la linea di Giorgia Meloni, leader di Azione Giovani, che sollecita il presidente del partito Gianfranco Fini a ''convocare lo stato maggiore del partito per fare il punto su una questione che comunque va risolta, anche in vista della ripresa dell'attivita' politica e della 'ristrutturazione' che si preannuncia per la compagine governativa''.

''Le correnti -dice Meloni in una intervista all'ADNKRONOS- sono sempre esistite nel nostro come in tutti, o quasi, gli altri partiti. Se queste contribuiscono al dialogo ed al confronto, magari anche serrato, non possono che essere un bene. Quel che a tutti i costi occorre combattere e' la degenerazione del correntismo, che invece blocca la crescita di un partito, perche' e' come se esistessero tanti altri partitini all'interno della stessa struttura''. (segue)

(Pol-Fer/Rs/Adnkronos)