RESISTENZA: COSSUTTA, APPELLO PER NON TAGLIARE FONDI AD ANPI
RESISTENZA: COSSUTTA, APPELLO PER NON TAGLIARE FONDI AD ANPI
ESSENZIALE RILANCIO VALORI LIBERAZIONE PERCHE' FASCISMO NON TORNI

Roma, 31 ago. - (Adnkronos) - Appello ''del partigiano Armando Cossutta'' per la salvezza dell'Anpi sul settimanale dei Comunisti italiani 'La rinascita della sinistra', in edicola il 3 settembre. ''Tagliando i fondi all'Anpi -afferma il Presidente del Pdci nell'articolo del quale e' stata fornita un'anticipazione- la si vuol fare estinguere. E' questo il palese disegno del governo, di cui autorevolissimi membri, a cominciare dal presidente del Consiglio, non hanno mai nascosto ne' il giudizio assolutorio sul ventennio e in particolare sulla pagina tragica e nera della Repubblica di Salo', ne' la ferma volonta' di ridimensionare, se non irridere, la Resistenza e la guerra di Liberazione.

''Cio' conferma la grave responsabilita' di chi, anche a sinistra -aggiunge Cossutta- ha aperto la strada al revisionismo trionfante mettendo sullo stesso piano i 'ragazzi di Salo'' e i combattenti partigiani. I fatti dimostrano che e' stato un drammatico errore. Oggi occorre rilanciare unitariamente quegli ideali, quella storia e quell'esperienza che ci ha consentito di riconquistare la liberta' e di dar vita a una Costituzione fra le piu' avanzate del mondo. Per questo rivolgo un appello alle forze politiche democratiche, ai cittadini, ai lavoratori, affinche' si approvi subito la legge per il 60esimo della Liberazione, si ripristinino i contributi statali e, contemporaneamente, si sottoscriva all'Anpi''.

''Sostenendo quelle donne, quegli uomini, quell'associazione -conclude Cossutta- non si da' solo giustizia a una memoria essenziale, ma si offre un contributo decisivo perche' le politiche, le culture, le logiche del fascismo non possano mai piu' tornare nel nostro Paese''.

(Pax/Rs/Adnkronos)