'NDRANGHETA: CALABRIA, SETTE ARRESTI DEI CC A CROTONE (4)
'NDRANGHETA: CALABRIA, SETTE ARRESTI DEI CC A CROTONE (4)
ECCO I NOMI DEI SETTE ESPONENTI

(Adnkronos) - Le ordinanze di custodia cautelare, di cui sei in carcere ed una ai domiciliari, sono state notificate a Guirino Iona, presunto boss della omonima cosca, detenuto dal 2002 e recentemente condannato a 9 anni di reclusione ed alla confisca dei beni: e’ accusato degli omicidi di Michele Primerano, Stefano Novello e Antonino Lo Monaco. Inoltre, a Giuseppe Pizzuto, 58 anni, di Belvedere Spinello (Crotone), reggente del sodalizio dopo la cattura di Iona ed attualmente sottoposto al regime speciale ex art. 41 bis: e’ accusato di numerose estorsioni in danno di professionisti ed imprese.

Gli altri sono: Agostino Marrazzo, 41 anni, di Crotone, gia’ detenuto: e’ accusato di estorsione, porto e detenzione illegale di armi comuni, da guerra e clandestine; Massimiliano Iona, 30 anni, di Rocca di Neto (Crotone), gia’ agli arresti domiciliari: e’ accusato di estorsione nonche’ porto e detenzione illegale di armi; Giovanni Marrazzo, 48 anni, di Belvedere Spinello (Crotone), sorvegliato speciale di pubblica sicurezza: e’ accusato di associazione mafiosa, estorsione, porto e detenzione illegale di armi comuni, da guerra e clandestine; Carmine Cinnante, 37 anni, di Pedace (Cosenza), gia’ sottoposto all’obbligo della firma: e’ accusato di associazione mafiosa, estorsione nonche’ porto e detenzione illegale di armi comuni e da guerra; Maria Baffi, 24 anni, di Casabona (Crotone), gia’ agli arresti domiciliari e destinataria di un ulteriore provvedimento restrittivo con la stessa misura per il reato di favoreggiamento.

(Akr/Pe/Adnkronos)