'NDRANGHETA: VERTICE A CATANZARO TRA PROCURATORE E SERVIZI SEGRETI
'NDRANGHETA: VERTICE A CATANZARO TRA PROCURATORE E SERVIZI SEGRETI
AVVIATI GLI INTERROGATORI DI GARANZIA PER I 6 ARRESTATI

Lamezia Terme, 11 nov. - (Adnkronos) - Potrebbe avere ulteriori sviluppi l’inchiesta della Dda di Catanzaro sul presunto ‘complotto’ ordito contro alcuni magistrati della direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria. Il filone investigativo, infatti, potrebbe estendersi in altri ambienti.

Sul lavoro che il procuratore della Repubblica Mariano Lombardo, il procuratore aggiunto Mario Spagnuolo e il sostituto Luigi De Magistris, i tre magistrati titolari dell’inchiesta su presunti intrecci tra ambienti criminali ed istituzionali nella citta’ di Reggio Calabria, e’ calato il massimo riserbo nessuno dei tre magistrati fa trapelare notizie.

Gli investigatori stanno passando al vaglio il materiale sequestrato nelle varie perquisizione effettuate nel corso dell’operazione che ha portato all’arresto di sei persone, tra le quali due ex deputati Amedeo Matacena (Fi) e Paolo Romeo(Psdi). E nell’ambito di tale attivita’ investigativa questa mattina il coordinatore della Dda, il procuratore aggiunto Mario Spagnuolo, insieme al procuratore capo Mariano Lombardi ed al sostituto Luigi de Magistris , secondo quanto e’ emerso, hanno incontrato i vertici del Side di Reggio Calabria. (segue)

(Prs/Col/Adnkronos)