MAREMOTO: BERTOLASO, SERVE UN SISTEMA MONDIALE DI PREVENZIONE
MAREMOTO: BERTOLASO, SERVE UN SISTEMA MONDIALE DI PREVENZIONE
DOBBIAMO IMPARARE SUBITO LA LEZIONE DI QUESTA CATASTROFE

Roma, 3 gen. (Adnkronos) - ''Il nostro e' uno sforzo enorme, una massiccia mobilitazione di uomini e mezzi a sostegno delle popolazioni maggiormente colpite”. Lo afferma a “La Stampa” il responsabile della Protezione Civile italiana, Guido Bertolaso, tirando un primo bilancio degli aiuti nel sud est asiatico colpito dallo tsunami. “In queste ore -continua Bertolaso- stiamo ultimando il secondo centro di accoglienza sulla costa nordorientale dello Sri Lanka. Nessuno laggiu' sta facendo tanto: la nostra e' l'unica presenza straniera nella zona maggiormente devastata dal maremoto''.

''Le dimensioni della catastrofe -continua Bertolaso- sono tali da richiedere uno sforzo fuori dall'ordinario e l'Italia e' impegnata in prima linea nei soccorsi. Rispondiamo concretamente agli appelli alla solidarieta' del Papa e del presidente Ciampi, lavoriamo senza sosta, in totale e silenziosa dedizione. Ringrazio gli italiani per la straordinaria voglia e capacita' di solidarieta' di cui stanno dando prova''.

Bertolaso, quindi, riferisce che il ponte aereo per riportare a casa i turisti italiani si e' praticamente concluso, ma ''l'impegno dell'Italia e della Protezione Civile nel sudest asiatico continua, alla ricerca del maggior numero dei circa seicento connazionali che ancora mancano all'appello ma pure negli aiuti a quelle popolazioni alle quali tuttora manca quasi tutto''. (segue)

(Rre/Rs/Adnkronos)