POTENZA: BANDA NAPOLETANA DEL BRUNELLO RUBAVA VINI IN MEZZA ITALIA
POTENZA: BANDA NAPOLETANA DEL BRUNELLO RUBAVA VINI IN MEZZA ITALIA

Potenza, 3 gen. - (Adnkronos) - Utilizzava sempre le stesse modalita’ la ‘banda del Brunello’, l’organizzazione composta da napoletani specializzata nel rubare vini pregiati tra cui il Brunello da Montalcino in ipermercati e supermercati di una decina di regioni italiane. Con dieci arresti nel quartiere Montesanto di Napoli gli uomini della Questura di Potenza hanno sgominato l’organizzazione a delinquere dopo averne ricostruito i movimenti in un’indagine durata alcuni anni.

Stamane in Questura sono stati illustrati i dettagli dell’operazione. Le indagini sono iniziate nel 1999 in seguito ad un furto di bottiglie di vino in un ipermercato di Potenza e sono proseguite per ricostruire tutti i movimenti della banda di cui si e’ scoperto il quartier generale a Napoli e si sono individuate le modalita’ di azione. Oggi, quindi, gli arresti in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip del Tribunale di Nocera Inferiore.

La banda aveva un ‘modus operandi’ ben determinato: i basisti sceglievano i bersagli, generalmente ipermercati e supermercati di diverse citta’ in mezza Italia, quindi gli esecutori materiali dei furti partivano da Napoli alla volta della citta’ individuata. Giunti nel luogo-bersaglio, i ladri rubavano dagli scaffali le bottiglie eludendo sia la sorveglianza che le telecamere di servizio che i sensori anti-furti. (segue)

(Nfr/Zn/Adnkronos)