ROMA: DOPO LITE CON MOGLIE VOLEVA FAR SALTARE PALAZZO, ARRESTATO DAI CARABINIERI
ROMA: DOPO LITE CON MOGLIE VOLEVA FAR SALTARE PALAZZO, ARRESTATO DAI CARABINIERI

Roma, 3 gen. (Adnkronos) - Aveva litigato con l’ex moglie e aveva introdotto all’interno del suo appartamento, situato in una palazzina di tre piani nel quartiere Nuova Borghesiana a Roma, due bomboloni di gas propano con l’intenzione di far saltare in aria l’intero isolato. Per questo motivo i carabinieri della Compagnia di Frascati hanno arrestato un manovale di 50 anni, incensurato, di origine calabrese, con l’accusa di tentata strage.

L’uomo sarebbe arrivato a compiere il gesto in preda ad una crisi depressiva nata in seguito all’ ennesimo litigio con l’ex coniuge. I carabinieri della Compagnia di Frascati, dopo aver evacuato l’intero isolato e chiesto l’intervento dei vigili del fuoco e del 118, hanno iniziato una trattativa durata 4 ore, dopo la quale l’uomo ha accettato di incontrare uno psichiatra della Asl. Lo psichiatra in realt era un militare, che ha avuto cos la possibilit di arrestare il 50enne.

(Rag/Rs/Adnkronos)