SANITA': MODENA- FI, CONTROLLARE TERAPIE AUSL PER DISABILI MENTALI
SANITA': MODENA- FI, CONTROLLARE TERAPIE AUSL PER DISABILI MENTALI
INTERROGAZIONE LEONI SU CASO BARISTA PAGATA DUE EURO L'ORA

Modena, 3 gen. (Adnkronos) - Sapere quali siano le forme di controllo e di verifica attivate dalla Regione Emilia Romagna sulle attivit lavorative previste nell’ambito dei percorsi terapeutici gestiti dallo Sportello Lavoro dell’Ausl di Modena. E’ quanto ha chiesto, in un’interrogazione alla giunta emiliano-romagnola, il consigliere di Forza Italia, Andrea Leoni, in seguito al caso, denunciato a mezzo stampa, di una disabile mentale, impiegata in un bar di Modena e pagata due euro l’ora.

”Controlli e verifiche - sostiene il consigliere - sono necessari al fine di evitare che tali attivit lavorative si trasformino in pericolose e gravi forme di sfruttamento nei confronti di persone che gi versano in condizioni di grave difficolt”. Oltre a sollecitare chiarimenti e un giudizio, da parte della Regione, sulla specifica vicenda, Leoni ha anche domandato di conoscere quante siano le persone malate coinvolte nei percorsi avviati dall’Ausl modenese, dal 2003 a oggi, e quanti siano i soggetti pubblici e privati partner dei progetti in questione.

(Mcb/Col/Adnkronos)