SPELEOLOGIA: CUBA, SCOPERTI DA ITALIANI NUOVI MISTERI SU GROTTA CRISTALLI (2)
SPELEOLOGIA: CUBA, SCOPERTI DA ITALIANI NUOVI MISTERI SU GROTTA CRISTALLI (2)

(Adnkronos)- Inoltre, aggiungono gli speleologi italiani, stata portata a termine anche una dettagliata documentazione video-fotografica. Un lavoro che rafforza in modo determinante la documentazione propedeutica alla presentazione della candidatura all'Unesco. La bellezza degli ambienti ipogei ha lasciato senza fiato gli speleologi italiani.

“Si tratta -hanno raccontato gli studiosi al loro rientro- di bianchissime concrezioni tanto da da sembrare ghiacciate, antichi laghi cristalizzati, distese di eccentriche (piccole concrezioni che crescono senza seguire la forza di gravit); il tutto in una quantit tale da lasciare esterrefatti”.

“La progressione -hanno detto ancora- avvenuta con la massima cautela per evitare di causare danni irreparabili alle meravigliose gallerie e per questo i cubani hanno deciso di limitarne l’accesso solo per motivi di studio e dare la possibilit di godere di tali bellezze solo per via indiretta (proiezioni 3D e filmati). La spedizione ha contributo anche alla ricerca scientifica del progetto Istoplasmosi, curato dal medico milanese Rino Bregani”.

“Nelle grotte tropicali -hanno spiegato- esiste infatti la possibilit di inalare le spore del fungo Histoplasma capsulatum (presenti nella terra secca dove si trovano parti di guano di pipistrello) che colpisce il sistema respiratorio e si diffonde poi ad altri organi. (segue)

(Ada/Gs/Adnkronos)