TRIESTE: AMICI TERRA A MINISTERO AMBIENTE, VIA MATERIALE INQUINATO
TRIESTE: AMICI TERRA A MINISTERO AMBIENTE, VIA MATERIALE INQUINATO
'NELLA VALLE NOGHERE C'E' UN PO' DI TERRENO NELL'INQUINAMENTO'

Trieste, 3 gen. (Adnkronos) - L’associazione ambientalista Amici della Terra, in una lettera indirizzata in primis al ministero dell’Ambiente, chiede che dal sito inquinato della zona industriale di Trieste venga asportato il materiale inquinante. La missiva indirizzata anche ad altri enti, tra i quali, per ora, i 4 firmatari dell’accordo di programma siglato il 30 dicembre scorso: Regione Friuli Venezia Giulia, Ezit (Ente zona industriale Trieste), Sviluppo Italia Spa e il Comune di Muggia.

Nella lettera gli ambientalisti sottolineano di aspettarsi che il futuro piano di caratterizzazione metta in evidenza l’inquinamento gi rilevati da varie analisi effettuate nell’area, perimetrata dal ministero dell’Ambiente nel febbraio 2003. E citano in particolare la Valle delle Noghere, dove sono stati rilevati, affermano gli Amici della Terra, picchi di inquinamento elevatissimi, pari a centinaia di migliaia di milligrammi su chilogrammo di materiale analizzato.

“Si arrivati fino a 560mila milligrammi di inquinante su chilogrammo di materiale prelevato -riferisce il presidente degli Amici della Terra del Friuli Venezia Giulia, Roberto Giurastante- cio il 56% del materiale esaminato era costituito da inquinante, tanto da lasciare affermare che invece di inquinamento nel terreno in alcune parti c’ terreno nell’inquinamento, e purtroppo questa non una battuta”.

(Afv/Opr/Adnkronos)