BERLUSCONI: SENATORI A VITA, LA NOMINA PREVISTA DALL'ART. 59 DELLA COSTITUZIONE/SCHEDA
BERLUSCONI: SENATORI A VITA, LA NOMINA PREVISTA DALL'ART. 59 DELLA COSTITUZIONE/SCHEDA
(RIF. BERLUSCONI: SCHIFANI SU LUZI, RIVEDERE ISTITUZIONE SENATORI A VITA)

Roma, 3 gen. (Adnkronos) - Mario Luzi e’ il trentesimo senatore a vita nominato dal presidente della Repubblica dall’entrata in vigore della Costituzione ad oggi. A palazzo Madama si unito agli ex capi dello Stato Francesco Cossiga e Oscar Luigi Scalfaro e a Giulio Andreotti, Rita Levi Montalcini ed Emilio Colombo, anch’essi di nomina presidenziale, per un totale di 5 senatori cui si aggiunto il poeta toscano nominato il 14 ottobre del 2004.

In base all’articolo 59 della Costituzione, ”e’ senatore di diritto e a vita, salvo rinunzia, chi e’ stato presidente della Repubblica. Il presidente della Repubblica puo’ nominare senatori a vita cinque cittadini che hanno illustrato la Patria per altissimi meriti nel campo sociale, scientifico, artistico e letterario’’.

Diversa l’interpretazione che e’ stata data alla possibilita’ delle cinque nomine presidenziali. Per Sandro Pertini e Francesco Cossiga ciascun capo dello Stato puo’ nominare fino a 5 senatori a vita; per Oscar Luigi Scalfaro e Carlo Azeglio Ciampi i senatori in carica nominati dal Quirinale non possono superare il numero di 5. (segue)

(Pol-Neo/Ct/Adnkronos)