FUMO: ALLA CAMERA 'SACRIFICATI' 40 POSACENERE IN NOME DELLA LEGGE SIRCHIA
FUMO: ALLA CAMERA 'SACRIFICATI' 40 POSACENERE IN NOME DELLA LEGGE SIRCHIA
NE SONO RIMASTI SOLO 6, TUTTI PIAZZATI NEL CORTILE INTERNO DI MONTECITORIO

Roma, 10 gen. - (Adnkronos) - Prime ‘vittime’ parlamentari delle nuove e piu’ severe norme anti-fumo volute dal ministro della Salute Girolamo Sirchia: sono i 40 posacenere, 28 di vetro sui tavolini del Transatlantico e 5 in rame per ognuno dei due corridoi laterali di accesso al Transatlantico stesso, piu’ i due davanti alla buvette, rimossi dopo anni di onorato servizio.

Da oggi, con l’entrata in vigore delle nuove regole contro sigarette, sigari e pipe, che anche il presidente della Camera Pier Ferdinando Casini ha voluto far applicare senza deroghe, i parlamentari che vorranno fumare dovranno giocoforza accomodarsi nel cortile interno di palazzo Montecitorio, che e’ all’aria aperta. Li’ sono stati sistemati 6 posacenere, a conferma che il cortile e’, per ora, l’unico posto dove e’ consentito ai tabagisti di soddisfare le proprie esigenze.

Nella riunione dell’Ufficio di presidenza convocato a suo tempo da Casini per annunciare la piena applicazione delle nuove norme anche negli ambienti della Camera, infatti, si faceva chiaro cenno alla possibilita’ di realizzare delle aree destinate ai fumatori. In attesa che questo proposito si tramuti in realta’, resta da vedere se agli onorevoli ‘distratti’ o ‘recidivi’ che accenderanno comunque la ‘bionda’ in Transatlantico, verra’ comminata la sanzione amministrativa prevista dalla legge Sirchia: da 25 a 250 euro.

(Pol-Fer/Zn/Adnkronos)