LAZIO: CONSIGLIO REGIONALE, VIA LIBERA A LEGGE USI CIVICI
LAZIO: CONSIGLIO REGIONALE, VIA LIBERA A LEGGE USI CIVICI
MODIFICA IL REGIME URBANISTICO DI ALCUNI TERRENI

Roma, 10 gen. (Adnkronos)- Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato, con 30 voti a favore e 3 contro, la legge che modifica il regime urbanistico dei terreni di ‘uso civico’ e relative norme transitorie. Per ‘uso civico’ si intende il vincolo che grava su alcuni territori, usati per la semina o il pascolo, i quali possono essere utilizzati come proprieta’ privata solo attraverso il pagamento di una somma da versare al Comune. La Regione ha il compito di disciplinare la materia, stabilendo le indennita’ da pagare e le eventuali sanatorie per coloro che hanno costruito sui terreni sottoposti a vincolo di ‘uso civico’.

Il testo modifica la legge dell’86 e stabilisce che i Comuni, nel predisporre il piano regolatore generale, salvaguardino la destinazione delle zone gravate da ‘uso civico’. In linea di massima, infatti, su questi terreni non si potra’ costruire e qualsiasi modifica della destinazione dovra’ essere motivata e documentata. La legge, inoltre, sancisce il principio per il quale ‘’la Regione deve essere obbligatoriamente sentita prima dell’adozione del piano regolatore generale o di varianti che interessino zone gravate da uso civico o sulle quali siano pendenti controversie od esistano pretese di ‘uso civico’. La norma fissa anche i criteri per l’alienazione di terreni.

(Ala/Gs/Adnkronos)