REGIONALI: MARCHE - CECCHINI (SINISTRA DEMOCRATICA), LEGGE ELETTORALE CONTRO PARI OPPORTUNITA' (2)
REGIONALI: MARCHE - CECCHINI (SINISTRA DEMOCRATICA), LEGGE ELETTORALE CONTRO PARI OPPORTUNITA' (2)

(Adnkronos) - Secondo la Cecchini, la legge regionale avrebbe ‘’rimosso entrambi le indicazioni costituzionali prevedendo semplicemente nella norma transitoria (art. 25 comma e) che ‘in ogni lista provinciale e regionale devono essere rappresentati, a pena di inammissibilita’, candidati di entrambi i generi’. La legge a regime recita ‘in ogni lista provinciale, a pena di inammissibilita’, nessuno dei due generi puo’ essere rappresentato in misura superiore ai due terzi dei seggi assegnati alle circoscrizioni elettorali e non inferiore ad un terzo (art. 9 comma 6)’’.

A tutt’oggi non si conosce effettivamente la data delle elezioni, ma se si votera’ prima della fine di maggio la norma transitoria regolera’ il voto marchigiano. ‘’Mi permetto di chiedere un suo intervento sulla legge -chiede la Cecchini alla Prestigiacomo- al fine di annullare la norma transitoria segnalando in questo modo autorevolmente alle istituzioni marchigiane che provvedere al riequilibrio e’ una esigenza tanto evidente quanto non piu’ procrastinabile’’.

(Ama/Gs/Adnkronos)