FECONDAZIONE: CASTAGNETTI, RUINI SBAGLIA - LA LEGGE SI PUO' CAMBIARE
FECONDAZIONE: CASTAGNETTI, RUINI SBAGLIA - LA LEGGE SI PUO' CAMBIARE

Roma, 18 gen. (Adnkronos)- “Non mi scandalizzo ma non sono d’accordo sul fatto che qualsiasi intervento peggiorerebbe il testo”. E’ il commento al ‘Corriere della Sera’ di Pierluigi Castagnetti alle parole del cardinale Camillo Ruini sulla legge sulla fecondazione assistita. Il capogruppo della Margherita alla Camera sottolinea che “Nessuno pu negare il diritto della Chiesa di esprimere la sua opinione su una legge cos importante che tocca le radici della vita”, ma si dice convinto che non si tratta di un invito all’astensionismo: “Il cardinal Ruini -dice Castagnetti- ha semplicemente ricordato che tutti i cittadini devono agire secondo coscienza e possono percorrere tutte le strade previste dalla legge”.

Castagnetti aggiunge che se si arrivera’ al referendum andra’ a votare, ma “prima vediamo -spiega - cosa si puo’ fare in Parlamento”. Per esempio, aggiunge, “si potrebbe eliminare il vincolo dei tre embrioni da impiantare lasciando al medico la decisione sul numero’’, mentre si dice invece contrario a consentire la fecondazione eterologa. Quanto agli altri due quesiti ammessi al referendum, esorta alla calma e ribadisce:”prima vediamo cosa fa il Parlamento”.

(Ses-Pag/Col/Adnkronos)