GAD: OCCHETTO, SPOSTARE A SINISTRA L'ASSE DELLA COALIZIONE (2)
GAD: OCCHETTO, SPOSTARE A SINISTRA L'ASSE DELLA COALIZIONE (2)
PER AVERE SINISTRA DEGNA SI PARTA DAL PROGRAMMA

(Adnkronos) - ‘’Certo -continua Occhetto- Prodi ci garantisce ed e’ il nostro candidato premier. Ma a patto che riesca a fare emergere ed esprimere questo baricentro democratico. Per questo, come Gruppo del Cantiere gli abbiamo proposto di aprire un secondo tavolo programmatico, da lui presieduto, a cui partecipino movimenti e associazioni della societa’ civile. L’obiettivo dovrebbe essere quello di spostare a sinistra l’asse della coalizione, di metterla in contatto con i problemi reali del paese e dei lavoratori, di dichiarare la fine della autosufficienza di una certa politica’’.

‘’Prodi -spiega Occhetto- aprendo una vera costituente delle idee deve porsi come leader di tutti, non di alcuni partiti, ma dell’insieme del popolo del centrosinistra. Le piccole coalizioni dentro le grandi coalizioni non conducono da alcuna parte, occorre capire che i problemi nono sono organizzativi, ma programmatici: bisogna chiarirsi le idee’’.

Non vuole un nuovo partito, Achille Occhetto, ma ‘’un’area formata da movimenti, singole personalita’, partiti, associazioni, al cui centro non si colloca il partito guida, ma il Progetto in continua elaborazione’’. ‘’La vera sinistra -avverte- dovrebbe prendere le mosse dal programma. Tutti abbiamo il dovere di colmare un’assenza dolorosa: l’assenza di una sinistra degna di questo nome’’.

(Leb/Gs/Adnkronos)