REGIONALI: BOCCIA, CONTRO DI ME COMPLOTTO - VOLEVANO COLPIRE D'ALEMA
REGIONALI: BOCCIA, CONTRO DI ME COMPLOTTO - VOLEVANO COLPIRE D'ALEMA
'BERTINOTTI NON SI ACCONTENTA - SI PROPORRA' COME IL NUOVO ZAPATERO'

Roma, 18 gen. (Adnkronos)- “Un complotto c’e’ stato, ma tutto a sinistra. La Cgil e interi pezzi di Ds hanno deciso di votare per Vendola”. Lo sconfitto alle primarie della Gad in Puglia, Francesco Boccia, lo afferma al ‘Corriere della Sera’, spiegando che il presidente dei Ds, Massimo D’Alema, “e i suoi amici in Puglia, anche lo stesso segretario regionale Ds, hanno lavorato per me. Piuttosto, lo dico senza polemica -aggiunge- questo stato un voto “contro” D’Alema. Perch una cosa certa, la mia sconfitta non giova ai Ds e potrebbe portare la Margherita e l’area moderata del centrosinistra a lavorare pi per s che non per la coalizione. Questo ora un rischio che bisogna evitare”.

“E’ stata una bella esperienza - aggiunge Boccia- Anche se ora dobbiamo tutti riflettere bene, perch ci che successo qui potrebbe accadere alle primarie nazionali con Bertinotti, che non uno che si accontenta di un pezzo, lui vuol un ruolo di primo piano nella politica italiana. Appena il Prc cambier nome e si chiamer Sinistra europea -conclude- lui si proporr come il nuovo Zapatero”.

(Ses-Pag/Col/Adnkronos)