REGIONALI: CIOFFI (UDEUR), PRESENZA DELLE DONNE E' A RISCHIO
REGIONALI: CIOFFI (UDEUR), PRESENZA DELLE DONNE E' A RISCHIO
''GRAZIE AL GR PARLAMENTO CHE AIUTANO A DARE VISIBILITA' AL PROBLEMA'

Roma, 18 gen. (Adnkronos) - ‘’Il silenzio sul rapporto donne-istituzioni nelle prossime elezioni regionali e’ stato rotto dal Gr Parlamento. Infatti, la competizione elettorale e’ alle porte ma pare fortemente a rischio la presenza delle donne nelle future istituzioni regionali’’. Lo ha dichiarato Sandra Cioffi, responsabile nazionale donne dell’Udeur. ‘’E’ stato modificato- aggiunge la Cioffi- l’articolo 117 della Costituzione ma ancora pochi statuti e leggi elettorali sono stati varati per garantire l’applicazione del dettato costituzionale’’.

Il tema al quale si riferisce la Cioffi e’ stato affrontato durante la trasmissione del Gr Parlamento ‘il Filo di Arianna’, condotta da Marina Pivetta, e al quale hanno preso parte oltre alla Cioffi anche Cinzia Dato (Margherita), Ida D’Ippolito (Forza Italia), Paola Franchi (Ds), Chiara Moroni (Nuovi Psi) e Isabella Rauti (An). Dal confronto e’ emersa la necessita’ di una mobilitazione trasversale e di un impegno all’interno dei partiti per approvare al piu’ presto le leggi elettorali sull’equilibrio della rappresentanza e rendere i partiti attraverso i loro statuti piu’ ‘aperti’ alle donne.

“Un grazie al gr Parlamento e a tutti quei media -afferma Sandra Cioffi- che aiuteranno a dare visibilita’ a questo ancor grave problema di carenza di democrazia. Le donne delle istituzioni e dei partiti e’ necessario che riprendano un lavoro comune su due livelli, uno attraverso l’impegno in un tavolo trasversale sia mediante le azioni da fare in ciascun partito ed in ciascun schieramento. Le elezioni sono vicine e quindi- secondo il responsabile nazionale donne dell’Udeur- e’ urgente dare voce e visibilita’ a questo problema”.

(Com/Opr/Adnkronos)