REGIONALI: PUGLIA- BERTINOTTI, CON NOMINA VENDOLA IRROMPE 'DEMOCRAZIA DI MASSA'
REGIONALI: PUGLIA- BERTINOTTI, CON NOMINA VENDOLA IRROMPE 'DEMOCRAZIA DI MASSA'
PER LA PRIMA VOLTA DA FINE PCI UN COMUNISTA GUIDA COALIZIONE

Roma, 18 gen. (Adnkronos) - ‘’Nichi Vendola e’ il candidato che ha le maggiori probabilita’ di mobilitare l’elettorato di sinistra e di centrosinistra, e quindi di battere il centrodestra. La sua nomina e’ il frutto di un nuovo patto tra leadership e popolo, che si e’ realizzato sul campo e ha travolto i vecchi equilibri. Il ‘modello Nichi’ non e’ esportabile come tale, ma come lezione implicita’’. Cosi’ il segretario del Prc, Fausto Bertinotti, intervistato da ‘Liberazione’ commenta il risultato delle primarie in Puglia. ‘’E’ successo qualcosa di enorme, che non solo ridisegna la rappresentanza politica, ma cambia la logica stessa della produzione politica: l’irruzione, appunto, di un fattore ‘imprevisto’ che si chiama democrazia di massa. Voglia di partecipare e decidere, oltre la delega tradizionale ai gruppi dirigenti dei partiti. Voglia di colmare l’abissale distanza tra palazzi e bisogni diffusi. Con la sua forza, l’evento pugliese spazza via molti scetticismi’’.

‘’Per la prima volta dallo scioglimento del Pci -sottolinea Bertinotti- un comunista, un leader politico della sinistra alternativa, esce dalla condizione di minorita’ alla quale lo inchioda il combinato disposto del sistema elettorale maggioritario e la sua collocazione politica radicale. Si dimostra che una personalita’ come questa puo’ assumere la guida di tutta la coalizione e che non e’ vero -avverte- che per vincere bisogna anzitutto spostare al centro la leadership’’.

(Leb/Gs/Adnkronos)