REGIONALI: PUGLIA-BORDON, DA PRIMARIE UNA SBERLA CHE SVEGLIA
REGIONALI: PUGLIA-BORDON, DA PRIMARIE UNA SBERLA CHE SVEGLIA
CITTADINI HANNO DATO LEZIONE CONTRO I TAVOLI RISTRETTI DI PARTITO

Roma, 18 gen. (Adnkronos) - ‘’Riemerge l’idea che i partiti siano luoghi per iniziati, che sempre meno governano l’andamento complessivo. Cosi’ si rischia di non vedere che il rapporto tra i cittadini e i luoghi ufficiali della politica e’ cambiato. Poi le sberle, come quella pugliese, svegliano... Le primarie consegnano ai cittadini una parte di sovranita’. E quando i cittadini possono disporre di questa sovranita’ tendono anche a dare lezioni. Lo strumento delle primarie e’ importantissimo, perche’ contrasta la tendenza di ricondurre tutto a tavoli sempre piu’ ristretti’’. Questa l’analisi del capogruppo della Margherita al Senato, Willer Bordon, intervistato da ‘L’Unita’’.

Ma questo, assicura Bordon, ‘’non e’ un problema per la Gad’’. ‘’Non ho mai immaginato la federazione come una sorta di partito autoreferenziale. Credo anzi che sarebbe molto grave se la federazione pensasse di potersi definire attraverso la sottrazione delle ali piu’ radicali’’. Lo strumento delle primarie, per Bordon, e’ ‘’una grande esperienza democratica’’ che dovra’ essere ‘’regolamentato per legge’’ perche’ rappresenta ‘’un completamento del nostro sistema elettorale’’.

(Leb/Col/Adnkronos)