REGIONALI: STRETTA SU CANDIDATURE, DOMANI VERTICE CDL/ADNKRONOS
REGIONALI: STRETTA SU CANDIDATURE, DOMANI VERTICE CDL/ADNKRONOS
ANCORA APERTO CASO FORMIGONI, BERLUSCONI VUOLE CHIUDERE

Roma, 18 gen. (Adnkronos) - Cdl sempre alle prese con il nodo delle regionali. Rinfrancato dai sondaggi, Silvio Berlusconi vuole chiudere una partita che si trascina da troppo tempo per evitare nuove fibrillazioni interne a pochi mesi dal voto di primavera. Il ‘dossier candidati’ approdera’ sul tavolo della maggioranza, convocato per domani mattina, in via dell’Umilta’. Ma verra’ affrontato gia’ nella riunione di questa sera, a palazzo Grazioli, tra il premier e i coordinatori regionali di Forza Italia.

Analizzando la ‘mappa elettorale’, resta ancora aperto il caso Formigoni, che vede la trattativa incagliata sullo scoglio del listino di maggioranza. Con la Lega arroccata sulle sue posizioni, decisa a portare a casa 4 posti per se’. Sembra essere definita, invece, la vicenda in Puglia, dove il Cavaliere avrebbe chiuso l’accordo con Raffaele Fitto, che fara’ una sua lista senza il suo nome.

Nessun problema nemmeno in Liguria: il presidente Sandro Biasotti correra’ da solo come indipendente. Anche Francesco Storace, attuale governatore del Lazio, restera’ alla guida della sua lista, sostenuto dai vertici nazionali di An. (segue)

(Vam/Opr/Adnkronos)