RIFORME: CALABRIA - TRIPODI (PDCI), CENTRODESTRA VUOLE IMPORRE LEGGE ELETTORALE
RIFORME: CALABRIA - TRIPODI (PDCI), CENTRODESTRA VUOLE IMPORRE LEGGE ELETTORALE
SONO ALTRI I PROBLEMI DELLA REGIONE

Lamezia Terme, 18 gen. - (Adnkronos) - ‘’Invece di pensare ai problemi della Calabria, aggravati dalla loro pessima e fallimentare gestione politica e amministrativa, i partiti del centrodestra calabrese, a tutti i costi, vogliono imporre una nuova legge elettorale quando ormai mancano poche settimane allo scioglimento del Consiglio regionale. E lo vogliono fare anche operando forzature e stravolgimenti della prassi istituzionale e delle norme regolamentari’’. E’ quanto afferma il capogruppo del Pdci, in seno al consiglio regionale della Calabria, Michelangelo Tripodi, secondo il quale ‘’una tale circostanza si stava concretizzando nell’ultima seduta del Consiglio quando in spregio al regolamento interno che regola il funzionamento del Consiglio regionale il centrodestra ha tentato con un colpo di mano di passare alla discussione della legge elettorale, senza che fosse stato nominato un relatore e senza che fosse stato presentato un testo unificato dei 4 progetti di legge riguardanti la materia elettorale che il capigruppo di An, Fi, Udc e Nuovo Psi hanno chiesto di richiamare in aula facendo ricorso all’ex art. 67 del Regolamento’’.

Purtroppo per loro, pero’, commenta Tripodi, ‘’l’ennesimo tentativo di forzare la mano, portato avanti in maniera arrogante e autoritaria nel Consiglio regionale di ieri e’ miseramente naufragato di fronte alla forte e decisa presa di posizione del centrosinistra e di altri consiglieri regionali che hanno chiesto il rispetto del regolamento’’. (segue)

(Prs/Zn/Adnkronos)