RIFORME: PROVINCE E REGIONI AUTONOME CHIEDONO MISURE PER 2005 E AUTONOMIA FINANZIARIA
RIFORME: PROVINCE E REGIONI AUTONOME CHIEDONO MISURE PER 2005 E AUTONOMIA FINANZIARIA
INCONTRO IN BICAMERALE QUESTIONI REGIONI SU EFFETTI MANOVRA

Roma, 18 gen. - (Adnkronos) - Una misura tampone per il 2005 e interventi strutturali per il futuro, cosi' da assicurare alle Regioni speciali una vera autonomia finanziaria che consenta loro di esercitare le funzioni e le competenze alle quali sono preposte. Sono queste, in sintesi, a quanto si apprende dalla delegazione del Friuli Venezia Giulia, le richieste formulate nel corso dell'audizione parlamentare a Roma dalle Regioni speciali e dalle Province Autonome alle Commissione bicamerale per le questioni regionali e al suo presidente Carlo Vizzini.

Ad illustrare la situazione e' stato proprio il presidente, Riccardo Illy che ha spiegato come la rimodulazione delle aliquote Irpef ha ridotto le entrate da compartecipazione ai tributi delle Regioni speciali. Il Governo ha assunto unilateralmente la decisione senza il loro necessario, preventivo coinvolgimento - e' stato sottolineato - e a cio' si aggiunge che le minori entrate statali sono state compensate, per il bilancio dello Stato, dall'aumento di altri tributi, sui quali pero' le Regioni speciali non hanno compartecipazione. Il blocco delle addizionali, inoltre - e' stato detto nell'incontro - non consente alle Regioni di attuare scelte di altro tipo, come ad esempio la riduzione dell'Irap per le imprese. (segue)

(Neb/Pn/Adnkronos)