RIFORME: STATUTO EMILIA ROMAGNA, VOTATA ILLEGITTIMITA' PARZIALE ART.45
RIFORME: STATUTO EMILIA ROMAGNA, VOTATA ILLEGITTIMITA' PARZIALE ART.45
INCOMPATIBILE CARICA DI ASSESSORE CON QUELLA DI CONSIGLIERE

Bologna, 18 gen. - (Adnkronos) - Il consiglio dell'Emilia Romagna ha votato la presa d'atto della dichiarazione di illegittimit del terzo periodo del comma 2 dell'articolo 45 del nuovo Statuto regionale (contenuta nella sentenza della Corte costituzionale numero 379 del 29 novembre 2004) che testualmente recita: ‘’la carica di assessore incompatibile con quella di consigliere regionale’’. Favorevoli i Ds, Fi, Margherita, An, Prc, Verdi, Sdi, Pri, gli Indipendenti di Sinistra; asatenuto Graziano Pini della Margherita.

Tale disposizione, dice la sentenza della Corte, violerebbe l'art. 122 (1 comma), della Costituzione, che dispone che i casi di incompatibilit, dei componenti della giunta e dei consiglieri regionali, devono essere disciplinati dalla legge regionale (e non dello Statuto) nei limiti dei principi fondamentali stabiliti con legge statale. Il Consiglio ha ritenuto che tale dichiarazione di parziale illegittimit costituzionale, presentandosi come coordinamento meramente formale (semplice soppressione del periodo) non richiede da parte dell'Assemblea regionale alcun intervento sul testo.

(Jet/Zn/Adnkronos)