UE: PISAPIA, ITALIA RICONOSCA LE UNIONI DI FATTO
UE: PISAPIA, ITALIA RICONOSCA LE UNIONI DI FATTO
RICONOSCIUTE IN QUASI TUTTI I PAESI FORME ALTERNATIVE AL MATRIMONIO

Roma, 18 gen. (Adnkronos) - L’audizione in Commissione Giustizia della Camera di Raffaele Torino, docente di diritto comparato dell’Universit Roma 3, ‘‘conferma la necessit, non pi procrastinabile, che l’Italia (anche su questo tema fanalino di coda rispetto agli altri Paesi europei) riconosca le cosiddette ‘unioni di fatto’ e arrivi finalmente ad una regolamentazione dei rapporti personali e patrimoniali di milioni di donne e uomini che per scelta, o per necessit, non intendono o non possono contrarre matrimonio e che chiedono da tempo che il loro status abbia quel riconoscimento giuridico oggi inesistente nel nostro Paese e presente in quasi tutte le legislazioni europee’’. Lo afferma Giuliano Pisapia, deputato di Rifondazione Comunista e relatore delle proposte di legge in tema di unioni di fatto.

Per Pisapia, ‘‘la realt ben diversa da quella che molti intendono far apparire. In quasi tutti i Paesi europei, infatti, sono state riconosciute con ampio consenso forme alternative al matrimonio senza che vi siano stati sconvolgimenti di alcun tipo nel loro sistema giuridico e nel loro contesto sociale: anzi, laddove le unioni di fatto hanno avuto un riconoscimento di carattere giuridico, il consenso rispetto alle relative normative notevolmente aumentato anche in quanto si determinata una significativa diminuzione del contenzioso’’. (segue)

(Gir/Rs/Adnkronos)